Breaking News
{"effect":"\u201dfade\u201d","fontstyle":"x-small","autoplay":"true","timer":4000}
;

Cosa è successo al volo Lion Air JT610 – Infografica

Cosa è successo al volo Lion Air JT610 – Infografica

-> I Boeing 737 Max 8 sfruttano il sistema MCAS (Maneuvering Characteristics Augmentation System) per compensare alcune caratteristiche di pilotaggio.

-> Il MCAS agisce sullo stabilizzatore orizzontale della coda innalzandolo quando l’angolo di incidenza risulta essere troppo elevato e dunque il velivolo risulta a rischio stallo. Lo stabilizzatore viene innalzato di 0.27° al secondo, fino ad un massimo di 2.5° in 9.26 secondi.

-> Il MCAS pone la punta dell’aereo verso il basso per ridurre il rischio di stallo recuperando velocità.

-> Il sistema entra in funzione automaticamente quando:
– L’angolo di incidenza è elevato
– Il sistema di pilotaggio automatico non è attivo
– I flaps sono estratti
– Si verifica uno “steep turn”, ovvero una svolta rapida con cambio di direzione (inclinazione in virata di 40° o superiore)

-> Il MCAS si disattiva:
– Manualmente
– In automatico, quando l’angolo di incidenza è sufficientemente basso

 

Fasi del disastro aereo Lion Air JT610

1. Vengono trasmessi dati erronei sull’angolo di incidenza, che per il sistema risulta essere troppo elevato

2. Il sistema MCAS si attiva in automatico per diminuire l’angolo di incidenza ed evitare lo stallo

3. Il MCAS muove lo stabilizzatore orizzontale della coda verso l’alto per diminuire l’angolo d’incidenza

4. Il sistema MCAS fa in modo che “il naso” dell’aereo punti verso il basso, per recuperare velocità ed uscire dallo stallo

 

I piloti non erano in grado di gestire il sistema MCAS ed è inoltre emerso che sul manuale di volo dei Boeing 737 Max 8 non vi erano indicazioni su come fronteggiare la problematica che si è riscontrata.

Il volo Lion Air JT610 era completamente fuori controllo e gestito dal sistema MCAS, che è entrato in funzione per via della trasmissione erronea dei dati sull’angolo di incidenza.

Risultano inoltre ulteriori problematiche in merito alla trasmissione dei dati sulla velocità del Boeing con codice di matricola PK-LQP.